Pulsante cerca

People

Matteo Stefanelli

Professore / Saggista



Matteo Stefanelli vive a Milano, dove è nato. Laureato con una tesi sull’intertestualità di Martin Mystère, insegna linguaggi audiovisivi presso la facoltà di scienze politiche dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Histoire de la bande dessinée italienne e Théories de la bande dessinée presso l’Ecole Européenne Supérieure de l’image di Angoulême.

Specializzato nello studio e nella divulgazione del fumetto, di cui è considerato uno dei massimi esperti in Italia, ha collaborato con la Triennale di Milano, Napoli Comicon e Lucca Comics & Games, manifestazione di cui ha moderato la sezione di incontri Comics Talks, e ha scritto su Fumo di china, Blue, Link. Idee per la televisione, Mondo Naif, Rolling Stone, Lo spazio bianco e Il Post; è stato vicepresidente del comitato nazionale “Un secolo di fumetto italiano”.[4] Dal 2007 è editor associato della rivista SIGNs: Studies in Graphic Narratives.

Autodefinitosi «tardivo digitale», Stefanelli medita due anni prima di aprire, nel 2009, il blog Fumettologicamente, dopo essersi confrontato con i colleghi e amici Fausto Colombo, Antonio Dini e Giovanni Boccia Artieri.

Agli inizi degli anni dieci diventa socio della casa editrice Shockdom, con il cui proprietario, Lucio Staiano, fonda nel 2013 il sito Fumettologica, di cui è attualmente direttore. Fumettologica nasce come continuazione di Fumettologicamente e del blog Conversazioni sul fumetto di Andrea Queirolo (diventato caporedattore del sito), espandendo il campo d’azione all’animazione e alle diverse propagazioni del fumetto (cinema, televisione, letteratura, musica, arte, architettura).

 

Foto di Davide Cassaro