Pulsante cerca

Temi

Design Your Life

Il libro DESIGN YOUR LIFE di Bill Burnett e Dave Evans suggerisce di trattare la vita con maggiore improvvisazione.
Una delle applicazioni più interessanti dell’approccio del design è quella che riguarda la crescita personale. In particolare, quella di ragazzi che di lì a poco si troveranno nella fase che i professori del corso chiamano “l’esplosione delle decisioni”: passeranno da essere studenti (con scadenze, obblighi, e un sacco di cose da fare) a non esserlo più, probabilmente senza sapere cosa voler fare da grandi. Una delle indicazioni più dannose e avvilenti secondo Burnett è quella di dire ai ragazzi di seguire la propria passione perché inficiati da “convinzioni disfunzionali”, cioè visioni distorte della realtà, per le quali credono che il loro corso di specializzazione determinerà quello che faranno per il resto della loro vita.

Politiche urbane

Quali sono le strategie di pianificazione urbanistica tese all'ottimizzazione e all'innovazione dei servizi pubblici così da mettere in relazione le infrastrutture materiali delle città «con il capitale umano, intellettuale e sociale di chi le abita»? Grazie all'impiego diffuso delle nuove tecnologie della comunicazione, della mobilità, dell'ambiente e dell'efficienza energetica, dovremmo essere in grado di soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni, al fine di migliorare la qualità della vita. Qual’è il ruolo del design in questo processo?

Grafica

Brera Design Days presenta la seconda edizione di MOSTRO: un evento dedicato alle arti grafiche e alla comunicazione visiva.
Nella società dell'immagine, anch'essa fluida e mutevole per sua natura, le arti grafiche sono lo strumento imprescindibile per dare forma ed espressione a tutto ciò che si vuole comunicare, al mondo dell'informazione. Siano prodotti, eventi, imprese si è alla costante ricerca del volto, del font, della cover, del colore, della forma e delle sembianze adatte strategicamente per ''mostrare'' la propria immagine e descriverne i contenuti.

Industria 4.0

Di cosa si parla quando si parla di Industria 4.0? Siamo alle porte di un cambiamento di portata epocale e sistemica, che subirà un’accelerazione esponenziale (gli oggetti connessi passeranno da 6,3 a 25 miliardi entro il 2020) e avrà un impatto profondo e trasversale su industria, servizi, mercati, modelli di business, nonché sul nostro modo di lavorare e vivere.

Coding

Una attenzione particolare alla programmazione informatica rivolta ai bambini, con il coding potranno cominciare subito ad imparare (giocando) i concetti base di informatica e del pensiero computazione.
Giocando a programmare si impara ad usare la logica, a risolvere problemi e a sviluppare il “pensiero computazionale”, un processo logico-creativo che consente di scomporre un problema complesso in diverse parti, per affrontarlo più semplicemente un pezzetto alla volta, così da risolvere il problema generale. Con il coding quindi anche i bambini potranno risolvere problemi “da grandi”, e diventare soggetti attivi della tecnologia, creando un piccolo videogioco e delle storie in pochissimo tempo.

Service Design

Progettare nuovi servizi o rinnovare servizi esistenti riguarda l'ideazione di nuove modalità di offerta, la creazione di nuove forme d’interazione e comunicazione tra utenti e organizzazioni, la trasformazione dei modelli di business attraverso la creazione di nuove idee imprenditoriali. Attraverso l'approccio del Service Design possiamo immaginare soluzioni che siano vicine ai bisogni degli utenti finali e che creino valore per chi li produce. Il service design progetta infatti le diverse componenti di un servizio, siano queste digitali, materiali o relazionali, in modo che il risultato finale sia coerente in tutti i suoi elementi, desiderabile per i clienti-utenti, fattibile dal punto di vista tecnologico e sostenibile economicamente, socialmente e ambientalmente.